(+39) 0577 718701

LA POMPA DI CALORE

Oggi parliamo della POMPA DI CALORE, un’apparecchiatura sempre più utilizzata nell’impiantistica abitativa in sostituzione di quella standard che tutti conosciamo.
Cerchiamo quindi di capire come funziona e quali sono le condizioni ottimali affinché possa dare le migliori prestazioni limitando al massimo i consumi.
La Pompa di Calore, sfruttando una quantità minima di energia elettrica (o di gas), riesce a produrre una quantità superiore di energia termica: nello specifico 1 kWh di energia elettrica produce fino a 5 KWh di energia termica, inoltre rientra tra i sistemi rinnovabili, in quanto sfrutta fonti naturali quali aria, terra e acqua, garantendo nel tempo un buon risparmio energetico. Questa apparecchiatura non si usa solo per riscaldare gli ambienti, ma anche per raffrescarli, funzionando come climatizzatore ed inoltre è possibile utilizzarla per riscaldare l’acqua sanitaria di un impianto domestico.

COME FUNZIONA

Il suo funzionamento è molto semplice: preleva la temperatura da un ambiente e, grazie all’azione di un compressore che crea una differenza di pressione, la innalza per ottenere maggiore calore, oltre a farci risparmiare sull’energia effettivamente consumata, poiché non tutta quella prelevata viene impiegata per riscaldare l’ambiente. Nel funzionamento non sono previste impieghi di gas o altri materiali, ma viene utilizzata SOLO ENERGIA ELETTRICA, che a sua volta può essere prodotta ricorrendo a fonti rinnovabili, come il FOTOVOLTAICO. In questo caso quindi si ha il completo abbattimento dei costi, in quanto la stessa energia viene auto prodotta e consente di produrre in autonomia anche il riscaldamento e la produzione di acqua sanitaria.
Le pompe di calore esistono di varie tipologie e si differenziano in base alla sorgente di calore, che può essere l’aria, il suolo o l’acqua. La scelta di un sistema piuttosto che di un altro deve prendere in considerazione numerosi fattori, tra cui:

1° La temperatura della fonte di calore.

2° Disporre di abbastanza spazio per installare la pompa di calore e di un ambiente abbastanza isolato acusticamente.

Installare una pompa di calore in una struttura nuova o in un’abitazione isolata dal punto di vista termico produrrà un maggior rendimento.

LE VARIE TIPOLOGIE

- Pompa di calore ad aria-aria
- Pompa di calore aria-aria con recupero di calore
- Pompa di calore aria-acqua
- Pompa di calore geotermica
- Pompa di calore ad acqua

Le pompe di calore, rientrando nell’ambito dei sistemi energetici rinnovabili e possono usufruire degli incentivi e delle agevolazioni fiscali riconosciute.
Nonostante in generale i costi siano molto più alti rispetto ad altri impianti di riscaldamento, c’è da considerare che buona parte dell’investimento verrà recuperato a lungo termine, grazie al risparmio energetico e al dimezzamento dei costi in bolletta. Inoltre non sono da sottovalutare le agevolazioni riconosciute, come il Conto Termico.

(23 Novembre 2018)


Share on Facebook Share on Google+ Share on Twitter Share on Linkedin